Caciocavallo biologico

Che cos'è il caciocavallo biologico

Il caciocavallo biologico si ottiene a partire dal latte vaccino e viene lavorato in una forma caratteristica (con la pancia grande e la testa piccola) che lo rende unico e riconoscibile a prima vista. Tra le sue peculiarità sicuramente va nominata la sua crosta sottile e liscia che va dal bianco crema al colore bruno nella variante affumicata. La sua stagionatura può essere di poche settimane fino ad arrivare a quattro anni, ovviamente con il passare del tempo diventa più duro e consistente e anche il sapore si fa più deciso (restando comunque sempre dolce). Una curiosità davvero particolare è legata al nome che deriva dall'usanza di far stagionare i formaggi legati due a due e posti "a cavallo" di una pertica. Il caciocavallo è un formaggio tipico del meridione, quali Puglia, Calabria, Campania, Basilicata e Molise, mantenendo pressappoco lo stesso sapore delicato in tutte le sue varianti regionali.
Caciocavallo affettato

Ricotta Silana - semistagionato - Calabria biologico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,9€


La qualità tipica del caciocavallo biologico

Tagliere con caciocavallo Il caciocavallo biologico è un prodotto sano che ottiene il favore di tutti in quanto unisce la tradizionale filatura a partire esclusivamente da latte di vacca, caglio di capretto o di agnello e sale, alla certezza dell'utilizzo di materie prime salubri grazie alla certificazione biologica. Per definirsi biologico un caciocavallo deve essere prodotto con tutti ingredienti biologici. Vale a dire che il latte vaccino e il caglio devono provenire da allevamenti di tipo estensivo, con stabulazione fissa o al pascolo ma in ogni caso nel rispetto dello spazio necessario a garantire la salute e il benessere degli animali. Altro fattore niente affatto trascurabile per ottenere la certificazione biologica riguarda l'alimentazione delle vacche, che deve essere esclusivamente foraggio che proviene da agricoltura biologica.

    Caciotta BIOLOGICA Aglio e Rosmarino - Caseificio BIO Reggiani

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


    Caratteristiche del caciocavallo biologico

    Due caciocavalli affumicati Questo formaggio ha un importante valore nutrizionale in quanto è un'ottima fonte di proteine ad alto valore biologico, di calcio, fosforo e vitamine del gruppo B (in particolare la riboflavina). Inoltre è una rilevante fonte energetica che viene fornita in primo luogo dai lipidi, poi dalle proteine e infine dai carboidrati che sono contenuti solo in piccola parte. Sicuramente è poco indicato per chi ha problemi di obesità o di sovrappeso, mentre è consigliato nell'alimentazione dei più piccoli perché necessitano di calcio per la corretta crescita ossea e per la prevenzione e la cura dell'osteoporosi, sempre per la presenza di calcio. Un'ultima curiosità riguarda il fatto che, a differenza di altri formaggi, il caciocavallo non è indicato nella dieta vegetariana in quanto contiene caglio che viene recuperato dallo stomaco dei capretti e degli agnelli.


    Caciocavallo biologico: Come mangiare il caciocavallo biologico

    Caciocavalli impiccati Il caciocavallo biologico si presta a numerosi tipi di ricette, sia a crudo che cotto, è un formaggio molto versatile che arricchisce i piatti sia che si tratti di un antipasto tipico, che di un primo o un secondo. Decisamente caratteristico è il cosiddetto "caciocavallo impiccato", tipico delle sagre paesane e delle grigliate tra amici. In pratica la forma di formaggio viene posta a penzolare su una pertica, alla quale viene attaccata tramite una corda dando appunto l'impressione di essere impiccato. La pertica viene posta in prossimità della griglia del barbecue e tutto quello che c'è da fare è aspettare che il calore della brace faccia colare su una fetta di pane un discreto quantitativo di caciocavallo. Per quanto riguarda i primi, può essere grattato fresco oppure fatto sciogliere per dare una vena dolce e saporita a un semplice sughetto di pomodori, oppure per una pasta o un risotto ai formaggi.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO