Pane toscano biologico

Che cos'è il pane biologico

Il pane viene definito biologico nel momento in cui è prodotto utilizzando la farina che proviene da grano o altri cereali, coltivati seguendo le regole dell’agricoltura biologica. Di conseguenza sarà un prodotto privo di sostanze antiparassitarie, fertilizzanti, diserbanti e non proverrà da coltivazioni OGM. Ovviamente devono essere biologici tutti gli ingredienti, quindi anche il lievito o la pasta madre impiegati. Quest’ultima è un lievito naturale di acqua e farina che va ad attivare la fermentazione e la lievitazione. Se i due ingredienti base vengono aggiunti con regolarità, può durare anni. Tuttavia è necessario sottolineare che la farina biologica, a differenza dei quella tradizionale, ha un potere di panificazione minore poiché contiene una minor percentuale di glutine. Il pane sarà meno voluminoso e più denso, ma buonissimo. Chi ha avuto modo di assaggiare il pane toscano biologico, uno dei classici piatti casalinghi della regione, sa bene quanto sia gustoso.
Pagnotte di pane

Fior di Loto Gallette di Mais - 100 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,4€


Pane toscano biologico

pane toscano La decisione di portare in tavola il pane toscano biologico è una scelta prima di tutto sana, grazie agli ingredienti utilizzati. Inoltre stimola a consumare degli alimenti non industriali, ma cotti nei forni (magari a pietra) dei panifici. L'importanza di questo alimento nella cultura della regione è presente da secoli: già nelle case coloniche, anche nelle più umili, non mancavano il forno a legna per la cottura del pane e la madia (cassa dove era conservato). Il pane veniva prodotto in grandi quantità e si optava per forme voluminose, rettangolari-ovoidali o tonde. La crosta era chiaroscura, la mollica compatta e friabile, dal sapore definito "sciocco", poiché prodotto senza aggiungere sale. Ancora oggi il pane toscano biologico si contraddistingue per alcune caratteristiche specifiche come la conservabilità e la consistenza della mollica di colore bianco-avorio. Inoltre è facilmente digeribile e ha un sapore caratteristico con una crosta friabile e croccante. Viene prodotto senza aggiunta di sale e si accompagna molto bene con cibi saporiti, come gli insaccati. Grazie a questa peculiarità, può essere inserito anche in una dieta.

  • Fette pane Per la preparazione delle fette di kamut bio viene impiegata la farina di Triticum turgidum, un particolare tipo di cereale la cui cultivar denominata Khorasan è protetta dal marchio registrato Kamut®...
  • Grissini integrali biologici con intingolo I grissini integrali biologici sono una merenda gustosa e dietetica adatta a chi deve perdere peso o semplicemente è un appassionato di cibo bio integrale. Ne esistono diverse versioni, tutte integral...
  • Fette biscottate con uova E' noto che la colazione è il pasto più importante della giornata. Di conseguenza saltarla o mangiare una merendina confezionata in tutta fretta non solo rallenta il metabolismo, che si traduce in un ...
  • Gallette di riso Demonizzare un prodotto è sempre (o quasi) sbagliato e sulle gallette, i classici sostituti dietetici del pane, se ne sono dette tante. In realtà, come qualsiasi altro prodotto in commercio, anche le ...

Pane biologico di Grani Antichi di Grano Cappelli integrale - 3 confezioni da 250gr - Cottura ecologica - Farine macinate a pietra

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Pane toscano biologico homemade

Cucinare il pane Gli amanti dei prodotti fatti in casa non possono non provare a cucinare il pane toscano biologico.

Ecco gli ingredienti per un filone di circa 750 gr: per la biga (il preimpasto che verrà poi aggiunto agli altri ingredienti) sono necessari 20 gr di pasta madre, 30 gr di acqua e 50 gr di farina di manitoba.

Invece per l’impasto: 500 gr di farina, 100 gr di biga e 320 gr di acqua.

La preparazione del pane si divide in due fasi: la sera è necessario impastate la biga fino a ottenere un panetto sodo. Porla quindi in una ciotola, coprirla con una pellicola e lasciarla riposare per 10/12 ore a 18 gradi. Il giorno successivo bisogna spezzettare la biga e scioglierla nell’acqua. Una volta disciolta, aggiungere la farina e impastare. Il composto dev'essere molto morbido e non appiccicoso. Dopo aver creato una palla con l'impasto, questo va riposto in una ciotola con un coperchio e fatto lievitare per circa 5 ore. Subito dopo bisogna adagiare il filone su una teglia e farlo lievitare per circa 2 ore e mezza. Infornare quindi il pane nel forno pre-riscaldato a 220° con un pentolino d’acqua bollente per 15 minuti. Togliere il pentolino, abbassare a 200° e cuocere per altri 20 minuti. Infine, diminuire a 180° e cuocere per altri 15 minuti.


Il pan di ramerino

Pan di ramerino C'è una ricetta antica e tradizionale di pane toscano biologico che dovete assolutamente provare. Stiamo parlando del pan di ramerino. Il termine "ramerino", in dialetto toscano, indica la pianta del rosmarino che conferisce a questi panini dolci un sapore unico. Fornai e famiglie toscane tramandano di generazione in generazione la ricetta di questo pane speciale e, come spesso accade, ogni città e famiglia toscana ha la sua variante.

Ecco gli ingredienti della ricetta tradizionale per 12 panini (o per un filone da tagliare a fette):

-250 gr farina manitoba;

-250 gr farina biologica;

-4 gr lievito di birra secco;

-200 gr uvetta;

-100 gr zucchero;

-15 gr rosmarino;

-10 gr sale fino;

-1 tuorlo;

-100 ml olio extravergine d'oliva;

-170 gr acqua tiepida.

Un consiglio per la preparazione: l’impasto del pan di ramerino richiede una certa forza per la lavorazione. Quindi potrebbe essere utile usare un’impastatrice con il gancio.

Va fatto lievitare per circa un'ora e poi cotto in forno caldo a 200 gradi per 20 minuti; si toglie poi per spennellarlo con l'uovo e si rinforna per altri 5 minuti.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO