Shampoo biologico

Differenze tra shampo biologico e classico

I classici shampoo che la maggior parte delle perone utilizza, spesso provocano irritazioni della pelle e fastidiosi pruriti. Ciò è dovuto soprattutto agli ingredienti di natura chimica che vengono utilizzati per la loro creazione. Tra quelli maggiormente presenti vi sono: i conservanti o tensioattivi, dannosi per la cute perché troppo aggressivi; i siliconi, sostanze filmanti con il ruolo di ricoprire interamente il capello, in modo da farlo apparire morbido e idratato, quindi sano, ma in realtà esso non riceve effettivamente nutrimento. Infatti, spesso gli esperti consigliano di non fare lo shampoo tutte le volte che ci si lava i capelli, proprio per evitare di danneggiarli. Gli shampoo biologici invece sono completamente naturali e possono aiutarci a curare i nostri capelli. Ai primi utilizzi può sembrare che essi non facciano effetto, perché il capello si mostrerà secco, sfibrato e crespo. Inoltre, essendo meno aggressivo, noteremo una cute più grassa, quindi, per pulirla per bene è necessario usare una maggiore quantità di prodotto rispetto a uno shampoo normale.
Capelli secchi

Faith in Nature - Shampoo Naturale al 100% Con The Biologico Estratto Direttamente dalla Pianta Per tutti I Tipi di Capelli - Per Lavaggi Frequenti - Senza Parabeni - Vegano

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,9€


Vantaggi dello shampoo biologico

Shampoo miele Gli shampoo biologici hanno le stesse funzioni di quelli normali, sono solo costituiti da ingredienti diversi, ossia naturali. Inoltre, in base agli ingredienti utilizzati, è possibile reperire shampoo adatti a un particolare tipo di capello. In alcuni vengono aggiunte delle erbe, dei fiori o degli estratti da essi. In base al tipo di fiore, lo shampoo sarà maggiormente indicato per capelli chiari o scuri. Per esempio, se vi è la presenza di fiori di camomilla, il prodotto è consigliabile nel caso in cui si desideri rendere i capelli più chiari; se vi è un estratto di caffè invece, è ottimo per ravvivare il colore dei capelli castani. Per quanto riguarda le proprietà nutritive, gli ingredienti maggiormente utilizzati per shampoo riparanti sono per esempio bacche di Goji, aloe vera e pomodori, oppure per un'azione fortificante viene usato il melograno. Inoltre questi prodotti stimolano una sana crescita dei capelli (soprattutto se a base di aloe vera e/o olio di cocco). Se invece si vuole dare maggiore brillantezza ai nostri capelli, è opportuno scegliere uno shampoo a base di burro di Karitè.

  • L'utilizzo dei saponi biologici Sostanze allergizzanti, profumi sintetici e conservanti sono tre ottime buone ragioni per decidere di non comprare più i tradizionali saponi presenti in commercio e sostituirli con prodotti biologici,...
  • Percarbonato grani Il percarbonato è un detersivo biologico naturale a base di sodio. Esso si trova in natura, per questo non contiene né enzimi né allergeni rendendolo non inquinante. Tra le sue componenti c'è l'ossige...

Phytorelax Laboratories Gentle Daily Shampoo - 250 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,6€
(Risparmi 1,49€)


Shampoo biologico fai da te

Preparazione shampoo Gli shampoo naturali sono meno diffusi e meno conosciuti rispetto a quelli normali, ma non per questo sono introvabili. Di solito in tutti i negozi specializzati per la cura dei capelli o della persona, ci sono degli scaffali appositi per i prodotti biologici. Possono trovarsi anche in supermercati o altri tipi di centri. Inoltre il loro prezzo non è eccessivo o molto più alto di quelli normali, anzi in alcuni casi costano anche meno, basta saper cercare. A volte escono anche delle offerte online. Nel caso in cui non si trovi il prodotto desiderato, è possibile creare il nostro shampoo direttamente a casa, e il procedimento è molto semplice. Gli ingredienti necessari sono: 1 uovo, 1 cucchiaino di olio di cocco, 1 cucchiaino di succo di limone, 1 cucchiaino di sapone di Marsiglia, mezza tazza di acqua o di tè alle erbe e qualche goccia di olio essenziale per la profumazione (questo ultimo ingrediente è facoltativo). Si versano tutti gli ingredienti in un frullatore, si fa frullare tutto fin quando il composto sarà ben fluido ed omogeneo. Lo shampoo è pronto, ma prima di applicarlo è meglio farlo riposare qualche ora. Inoltre si consiglia di utilizzarlo il giorno stesso, perché privo di conservanti e quindi facilmente degradabile.


Ulteriori consigli

Lavaggio capelli Lo shampoo biologico quindi, ha molti vantaggi rispetto al normale shampoo chimico. Si ricorda che gli effetti si vedranno non subito, ma dopo diverse applicazioni, quindi non si pensi che lo shampoo utilizzato non funzioni. Inoltre, anche se gli ingredienti utilizzati sono naturali, è bene comunque leggere i vari conservanti presenti e anche gli ingredienti stessi, per vedere quale shampoo può essere più adatto rispetto ad un altro. Per il problema della forfora, per esempio, è molto efficace l’olio estratto dall’albero di tè. Quest'ultimo si trova spesso negli shampoo naturali, anche per le sue proprietà antisettiche che limitano l'irritazione del cuoio capelluto, o anche per la prevenzione dei pidocchi. Un altro ingrediente benefico e spesso presente negli shampoo biologici è il beta glucano (correlato alle fibre), indicato per soggetti con pelle particolarmente delicata, poiché aiuta a lenire le cellule infiammate del cuoio capelluto. Perciò l'uso di questi prodotti è altamente consigliato sia a chi ha una cute sensibile, sia sui bambini.




COMMENTI SULL' ARTICOLO