Intolleranza al glutine sintomi

Cos'è l'intolleranza al glutine

Il glutine è una proteina che si trova all'interno di varie tipologie di cereali come farro, orzo, frumento, avena e segale. La celiachia è un disturbo che colpisce molte persone e può manifestarsi a qualsiasi età. A quanto pare, però, molti individui sono particolarmente sensibili a questa sostanza nonostante non ne siano affatto a conoscenza. Spesso ciò si verifica poiché non viene data la giusta importanza a questi sintomi, che vengono nella maggior parte dei casi trascurati. Tuttavia occorre tener presente che l'insorgere di questa sintomatologia non è per forza correlata ad un'effettiva intolleranza al glutine oppure alla celiachia. Per questo motivo è fondamentale consultare sempre il proprio medico il quale avrà il compito di svolgere le analisi necessarie e diagnosticare questo tipo di problema.
Cibi contenenti glutine

LactoJoy Compresse di Lattasi | Contro l'Intolleranza al Lattosio | Aiutano a Digerire Latte e Latticini | Enzimi Digestivi per uno Stomaco più in Salute | Integratori Vegani | 1 Confezione - 45 pz.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Intolleranza al glutine sintomi

Intolleranza al glutine sintomi Per quanto riguarda l'intolleranza al glutine sintomi, questi disturbi possono manifestarsi sotto varie forme che possono essere lievi e in altri casi persistenti. Uno dei sintomi più frequenti è sicuramente la difficoltà a digerire che può causare gonfiore, diarrea e aria nella pancia. Se dovesse manifestarsi la stitichezza è consigliabile verificare se questo disturbo si presenta dopo aver consumato degli alimenti contenenti il glutine. Tra gli altri sintomi vi è la stanchezza, l'emicrania e anche le vertigini, che a volte possono causare dei veri e propri svenimenti. Inoltre possono anche verificarsi squilibri a livello ormonale che possono sfociare nella infertilità. In altri casi i sintomi dell'intolleranza al glutine possono manifestarsi sotto forma di infiammazione delle articolazioni, come ad esempio dolore ai fianchi, alle dita oppure alle ginocchia.

  • Esami diagnosticare celiachia La grave intolleranza alla proteina del glutine può sfociare nella malattia cronica dell'intestino, denominata celiachia. Questo disturbo si può presentare con o senza sintomi, ma in ogni caso è oppor...
  • Tortino melanzane Per quanto riguarda la cucina celiaca, quest'ultima è altrettanto ricca di ricette gustose e non vi è proprio niente al quale dobbiate rinunciare. Il trucco sta nel saper scegliere gli alimenti giusti...
  • Anamnesi sintomi Il primo passo per arrivare alla diagnosi di celiachia è la valutazione dei sintomi insieme al medico di famiglia. Se tra i malesseri ci sono diarrea e vomito, spossatezza ed irritabilità, perdita di ...
  • Avena gluten free L'avena è un cereale che nasce già assolutamente privo di glutine. L'incertezza su questo punto nasceva da risultati discordanti in merito all'assenza di questa proteina dai prodotti a base di avena. ...

Enfermedad celíaca y sensibilidad al gluten no celíaca

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,66€
(Risparmi 18,28€)


Come riconoscere l'intolleranza al glutine

Farinacei Nel caso in cui si è affetti da intolleranza al glutine è necessario eseguire dei controlli specifici. Grazie a questi esami, infatti, sarà possibile intervenire in modo mirato sul problema ed escludere la presenza di altre patologie. A volte si pensa che questi sintomi come una cattiva digestione, spossatezza o forti mal di testa possano essere causati da forte stress e si tende a sottovalutare completamente il glutine presente negli alimenti. Per questo motivo nel caso in cui si soffra di mal di pancia o di stanchezza cronica dopo aver consumato determinati alimenti è bene prendere in considerazione il fatto che il responsabile potrebbe essere proprio questa sostanza presente nei cereali. Quindi rivolgersi ad un medico o nutrizionista specializzato è fondamentale per togliersi ogni dubbio.


Come avviene la diagnosi

Varie tipologie di cereali Parlando di intolleranza al glutine sintomi, per fare la giusta prevenzione è necessario comunque stabilire con il proprio medico o il proprio dietologo una dieta specifica, ricca di alimenti privi di glutine, ma allo stesso tempo sani e nutrienti. In questo modo sarà possibile evitare l'insorgere dei disturbi causati dall'ingestione di questa proteina. I celiaci ed i soggetti allergici al grano o affetti da sensibilità al glutine possono optare per un regime alimentare privo di questa sostanza, in modo tale da favorire un miglioramento della sintomatologia, naturalmente dopo aver eseguito una diagnosi accurata del problema. La diagnosi in genere viene eseguita sotto il controllo medico mediante alcuni test che prevedono il consumo di alimenti contenenti il glutine, i risultati che ne emergono saranno la conferma che si è affetti o meno da celiachia o sensibilità al glutine.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO