Disturbi della celiachia

I disturbi della celiachia più frequenti

I disturbi causati dalla celiachia possono variare da individuo ad individuo. I sintomi più frequenti e più diffusi della celiachia sono comunque la diarrea e la perdita di peso corporeo, che colpiscono quasi un terzo delle persone colpite da questa malattia, senso di debolezza, di stanchezza e perdita di energia vitale. Molti disturbi sono dovuti al cattivo assorbimento dei nutrienti contenuti nei cibi, a causa di una reazione immunitaria al glutine, che si manifesta all'interno dell'intestino tenue causando un danneggiamento dei villi intestinali che perdono la loro funzionalità e la loro capacità di assorbire le sostanza nutritive. Tra i principali troviamo l'anemia, che si manifesta con bassi livelli di emoglobina nel sangue, l'osteoporosi, le dermatiti, il mal di testa e i dolori articolari.
Spiga grano

Lifebrain TestDNA |Intolleranza Genetica al Glutine (Test Genetico Celiachia HLA DQ2/DQ8)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 110€


Cause e danni della celiachia

Prodotti farina La celiachia è causata dal glutine, presente in molti cibi facenti parte della nostra alimentazione quotidiana come il pane e la pasta, che scatenano all'interno dell'intestino tenue una reazione immunitaria. Questa causa un'infiammazione del rivestimento interno dell'intestino e dei villi intestinali, provocandone la loro atrofia con il conseguente cattivo assorbimento di alcune sostanze nutritive che giovano alla buona salute generale dell'individuo. Nei bambini la celiachia è in grado addirittura di rallentare lo sviluppo e la crescita, ritardando la pubertà e favorendo una bassa statura, che persiste anche da adulti. Altri danni dovuti alla celiachia si possono riscontrare anche a livello dello smalto dei denti, a livello neurologico con conseguente iperattività, mancanza di attenzione e rallentamenti nell'apprendimento.

  • Farine senza glutine Esistono numerose ricette per realizzare i muffin senza glutine e lattosio. Ma quali sono le caratteristiche principali che rendono questi dolcetti ideali per gli intolleranti al glutine (celiaci) ed ...
  • Esame intolleranze alimentari La dieta senza glutine e lattosio è adatta a tutti coloro che non riescono a tollerare gli alimenti suddetti. In particolare, il glutine è una proteina presente in molti cereali, come il frumento, il ...
  • Fragrante pane Il glutine è una proteina contenuta nei cereali; per questo è presente nella maggior parte delle farine impiegate nella panetteria tradizionale, come la farina di frumento, ed anche in quelle di più m...
  • Esami diagnosticare celiachia La grave intolleranza alla proteina del glutine può sfociare nella malattia cronica dell'intestino, denominata celiachia. Questo disturbo si può presentare con o senza sintomi, ma in ogni caso è oppor...

Grani antichi per prevenire celiachia e sensibilità al glutine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Test per la diagnosi di celiachia

Esame sangue Se si presentano alcuni disturbi della celiachia, ed essa non è stata ancora diagnosticata, è possibile sottoporsi ad una serie di test ed esami per accertarsi di non esserne affetti, o in caso di esito positivo, prendere tutte le misure per cercare di arginarla. Prima di effettuare qualsiasi esame non bisogna interrompere l'assunzione di cibi contenenti glutine, per evitare che i loro risultati non siano significativi. Il primo esame da eseguire è quello del sangue, per rilevare se vi è la presenza di anticorpi che indicano una risposta immunitaria verso il glutine. Gli anticorpi potrebbero essere presenti anche senza sintomi significativi della malattia. In presenza di esami del sangue positivi si può effettuare un'endoscopia dell'intestino tenue con un'eventuale biopsia del tessuto dei villi.


Disturbi della celiachia: Rimedi e cure

Fusilli L'unico rimedio per combattere la celiachia è un'alimentazione priva di glutine. Per eliminarne i disturbi quindi, si deve cercare di non mangiare alimenti che contengono grano, farina, semola, orzo, segale, farro, malto e più in generale quelli che contengono glutine. Se si evita di ingerire questa tipologia di cibi, in genere, dopo alcune settimane, i sintomi ed i disturbi della celiachia iniziano a regredire, ma la completa guarigione può richiedere mesi o anche anni, poiché essa richiede la ricostruzione di tutti i villi intestinali precedentemente danneggiati dalla malattia. È importante quindi controllare le confezioni dei prodotti alimentari per accertarsi che essi non contengano glutine. Infatti se ne possono trovare tracce anche in alimenti come birra, sughi, minestre e molti altri.



COMMENTI SULL' ARTICOLO