Come scoprire intolleranza al lattosio

Lattosio e intolleranza

L'intolleranza ad un alimento non è la stessa cosa di un'allergia. Nel caso di allergia, il sistema immunitario ha una reazione molto seria ed importante verso la sostanza ritenuta pericolosa, mentre quando si tratta di intolleranza è l'apparato digerente che non riesce a scindere e digerire determinati alimenti. Il lattosio è un disaccaride formato da una molecola di glucosio ed una di galattosio unite insieme. In parole più semplici, è uno zucchero contenuto nel latte e nei suoi derivati. Nel caso di intolleranza al lattosio, che tra l'altro è una delle più comuni, la mancanza di un enzima, la lattasi, impedisce di separare le due molecole rendendole digeribili. Nei cuccioli dei mammiferi, sia umani che animali, la lattasi è sempre presente poiché essi si nutrono principalmente di latte. Con la crescita questo enzima tende a scomparire, ma in seguito al progresso evolutivo e all'adattamento ambientale, alcune popolazioni hanno conservato la produzione di lattasi per potersi approvvigionare di vitamina D e di calcio, soprattutto dove il sole è meno frequente.
Latte e problemi intestinali

LINEAVI Dieta Attiva, sostitutivo pasto per dimagrire, frullato sapore gradevole, proteine della soja, dei piselli, del riso e del siero, senza lattosio e senza glutine, 500 g + shaker gratuito

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€
(Risparmi 2€)


Come scoprire intolleranza al lattosio

Digestione del lattosio Un tempo si pensava che fosse naturale essere in grado di scindere le molecole dello zucchero dei latticini e che ci fossero individui che per qualche motivo ne erano carenti. Recenti studi sembrano invece dimostrare il contrario, e cioè è normale perdere progressivamente la capacità di digerire il lattosio, ma alcuni individui possono conservare questa qualità. È utile sapere come scoprire intolleranza al lattosio, sia per gestire nel modo migliore la propria alimentazione, che per cercare di ovviare al problema con alcune soluzioni possibili. I sintomi sono abbastanza chiari ma, al tempo stesso, possono essere confusi con quelli di altre patologie. Le avvisaglie che ci possono dare indicazioni su come scoprire intolleranza al lattosio sono il gonfiore addominale, i crampi, la flatulenza, un'eccessiva produzione di gas intestinale e la diarrea, che naturalmente si manifestano poco dopo aver consumato latte o prodotti caseari. Ma questi fastidi possono essere le conseguenze della celiachia, di un intestino irritabile, di un'alterazione della flora batterica intestinale o anche di una gastroenterite e perfino dello stress.

  • Crampi addominali Parlando di intolleranza al latte sintomi, ci si riferisce alla difficoltà di digerire il lattosio, ossia lo zucchero del latte. Non deve, quindi, essere confusa con l'allergia alle proteine del latte...
  • Latte bianco Il lattosio è uno zucchero composto da due componenti semplici monosaccaridi, l'alfa glucosio e il beta galattosio, legate assieme tramite un legame glicosidico. Per idrolizzare, ossia scindere, la mo...
  • Besciamella senza lattosio Iniziamo col proporvi la ricetta della besciamella senza lattosio, una preparazione utile per realizzare tanti piatti gustosi. Vi occorrono un litro di latte di soia non zuccherato, 3 cucchiai d'olio ...
  • Breath test I biscotti per intolleranti al lattosio vengono consumati da coloro i quali hanno difficoltà a digerire il lattosio. Essi, infatti, possono cibarsi solo di alimenti senza lattosio. Ma in cosa consiste...

Better Foods Pillole di Lattasi per Intolleranza al Lattosio | Integratore di Enzimi Digestivi in Compresse | Migliora Mal di Stomaco & Diarrea | Aiuta a Digerire Latte e Latticini | 7000 FCC | 80 pz.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Riconoscere l'intolleranza al lattosio

Formaggio stagionato Come scoprire intolleranza al lattosio se i sintomi sono comuni ad altre patologie ? Uno tra i primi tentativi che di solito viene fatto per cercare di comprendere se si soffre di questa intolleranza è quello di eliminare il latte e tutti i prodotti che lo contengono, come formaggi, ma anche gelati e dolci, per almeno una settimana. Se i sintomi migliorano sensibilmente e riprendono con l'assunzione di latticini, è probabile che si sia intolleranti al lattosio. Un test utile allo scopo è il "breath test", che consiste nella misurazione del tasso di idrogeno nell'aria espirata dalla persona dopo aver consumato latte. Nei soggetti con difficoltà a digerire il lattosio la percentuale di idrogeno è più alta della media, questo a causa della fermentazione intestinale. Anche chi è intollerante può consumare una certa quantità di latticini senza riscontrare particolari problemi. Dodici grammi di lattosio, ovvero circa un bicchiere di latte, sono tollerabili dall'organismo dell'intollerante senza causare importanti disagi.


Le soluzioni per limitare i disagi

Probiotici intestino Non tutti gli individui sono destinati ad avere problemi nel digerire il lattosio, ma anche chi ne soffre non deve smettere di assumere prodotti caseari. Latte e derivati sono importanti fonti di calcio e vitamina D. E' importante sapere che i formaggi stagionati non contengono il lattosio incriminato. Alcuni soggetti tollerano bene gli yogurt e il burro. Anche il consumo di probiotici aiuta da un lato a digerire gli zuccheri e dall'altro stimola e rinvigorisce la flora intestinale, con conseguente miglioramento della sintomatologia. In commercio è possibile trovare ogni genere di prodotto, dal latte, alla ricotta, alle creme spalmabili senza lattosio. Infine, molti esperti consigliano di non eliminare totalmente i latticini dalla propria dieta; questo perché una modesta percentuale di lattosio assunta costantemente, in un certo senso stimola l'intestino a produrre l'enzima lattasi, senza farlo scomparire del tutto. Quando si è capito come scoprire l'intolleranza al lattosio, se si eliminano i latticini, bisognerà sostituirli con altri alimenti ricchi di calcio e di vitamina D, come uova, salmone, sardine, spinaci.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO