Analisi del capello intolleranze alimentari

Test non convenzionali per individuare le intolleranze alimentari

La diffusione sempre maggiore delle intolleranze verso alcuni alimenti spinge a ricercarne le cause con ogni mezzo e spesso si è soliti affidarsi a metodi non propriamente convenzionali. Alcuni esempi? Il VEGA, basato sulla fisica quantistica, il DRIA e i test kinesiologici, basati sul concetto della forza muscolare in relazione ad alimenti sospetti e il CITO Test, che invece associa ad essi l'analisi del sangue e in particolare dei globuli bianchi. Tra tutti questi esami non approvati dalla medicina ufficiale esiste un test particolare che è impiegato soprattutto nel campo dell'intolleranza al lattosio e analizza il capello. Si chiama hair analysis ed è conosciuto più comunemente col nome di mineralogramma o analisi del capello. La mancanza di evidenza scientifica ne rende inattendibili i risultati ma molte persone continuano a farne largo uso nonostante il parere contrario di alcuni medici.
Test diagnostici non convenzionali

BioTech USA IAF00079134 Beef Protein, 500 g, Cioccolato Cocco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,12€
(Risparmi 11,78€)


L'analisi del capello per le intolleranze alimentari

L'analisi del capello per intolleranze Il mineralogramma o analisi del capello è un test utilizzato per individuare intolleranze alimentari e tra di esse quelle relative al lattosio, lo zucchero presente nel latte e nei suoi derivati, che in molti non riescono a digerire con conseguenze fastidiose nella zona addominale. Questo esame serve a valutare diversi parametri: il livello dei minerali nel corpo, i problemi dovuti a metalli pesanti, l'incapacità di assimilare carboidrati, la predisposizione verso specifiche patologie, e alcuni stati emozionali come gli stati depressivi, di ansia e gli sbalzi d'umore. La medicina ufficiale obietta l'attendibilità della sua metodologia anche perché ritiene che un solo esame non possa verificare tutti questi fattori così diversi tra loro e boccia i suoi discutibili risultati: l'esame in questione non possiede alcun fondamento scientifico che ne giustifichi il largo uso.

  • Esami diagnosticare celiachia La grave intolleranza alla proteina del glutine può sfociare nella malattia cronica dell'intestino, denominata celiachia. Questo disturbo si può presentare con o senza sintomi, ma in ogni caso è oppor...
  • Scaffale dedicato ai prodotti senza glutine La celiachia è l'intolleranza al glutine, una componente proteica presente nei cereali. Si manifesta quando l'intestino non riesce ad assimilare il glutine che viene considerato quindi tossico. Ingere...
  • Latte e problemi intestinali L'intolleranza ad un alimento non è la stessa cosa di un'allergia. Nel caso di allergia, il sistema immunitario ha una reazione molto seria ed importante verso la sostanza ritenuta pericolosa, mentre ...
  • Bicchieri di latte con lattosio Quando si parla di intolleranza al lattosio ci si riferisce precisamente ad una carenza o alla totale assenza di un enzima dedicato alla digestione di questo problematico zucchero del latte. L'enzima ...

COLON Care Vegavero® | Colon Irritabile - Regolarità Intestinale - Digestione | 120 capsule | Vegan

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,9€
(Risparmi 5,01€)


Perchè si usa l'analisi del capello per le intolleranze

Trovare la causa dei disturbi addominali Perché si continua ad usare il test dell'analisi del capello per intolleranze alimentari nonostante l'inattendibilità stabilita dai medici? Una domanda che trova risposta nelle argomentazioni che i suoi fautori elencano per dare un valore alla loro teoria metodologica. Analizzare il capello significa andare alla ricerca di carenze di minerali importanti nel nostro organismo. Parliamo di zinco, selenio, manganese e rame, e anche la presenza di specifiche vitamine. Evidenziando la mancanza di questi elementi necessari per l'organismo si possono individuare forme di intolleranza, come quella relativa al lattosio, perché il corpo non può mettere in atto i processi che consentono di metabolizzare determinati alimenti. Questo è il principio base dell'hair analysis: studiare l'esistenza dei minerali presenti, di quelli mancanti e di quelli dannosi, relativi soprattutto a calcio, potassio, magnesio e sodio.


Analisi del capello intolleranze alimentari: Le possibili conseguenze negative

Integrazione vitamine Affidarsi ai risultati di test non convenzionali come l'analisi del capello può arrecare seri danni alla salute stessa delle persone che gli danno fiducia. Spesso spinti dal desiderio di dare un nome all'origine dei disturbi che provocano scompensi anche nella vita quotidiana si cercano conferme che portano poi a cambiamenti importanti nello stile di vita. Cambiamenti nella dieta alimentare possono portare i soggetti esaminati a sostituire alimenti importanti e indispensabili senza una valida ragione causando delle problematiche realmente serie. Assumere integratori alimentari o vitamine sostitutive può essere altrettanto pericoloso per la salute e per risolvere un problema si rischia di causarne tante altri. È preferibile, quindi, affidarsi a metodologie certificate per individuare le intolleranze come i test diagnostici per il lattosio, quali ad esempio l’H2-breath test al lattosio, e per la celiachia il cosiddetto screening sierologico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO