Dieta senza lattosio e lievito

Dieta senza lattosio e lievito

Per seguire una dieta senza lattosio e lievito è bene conoscere cosa comporta assumere latticini e prodotti a base di lievito. Iniziando a conoscere più nello specifico il lattosio, quali sono i sintomi principali dei questa intolleranza? I più comuni sono i crampi all'addome, una lenta digestione, la sensazione di stomaco pesante e gonfio, stitichezza o diarrea, stanchezza, meteorismo. Tali sintomini si manifestano in genere dopo un paio di ore l'ingestione dei pasti contenenti l'enzima lattasi. Ovviamente la sintomatologia non è universale ma dipende da paziente a paziente, variando nell'entità con cui si manifesta in funzione della carenza nella produzione dell'enzima. Inoltre i sintomi variano anche in funzione della velocità di digestione, in quanto se il lattosio passa abbastanza velocemente da stomaco ad intestino, con scarsa attività lattasica, la sintomatologia si manifesta maggiormente. Per cui se alimenti contenenti lattosio vengono ingeriti in abbinamento ad altri contenenti carboidrati che favoriscono lo svuotamento dello stomaco, i sintomi sono più forti.
Intolleranza al lattosio

Galbusera BuoniCosì Cracker senza Lieviti con Farina di Tipo 2 300 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1,89€
(Risparmi 0,01€)


Intolleranza al lievito

Intolleranza al lievito ed al lattosio Purtroppo oltre all' intolleranza lattosio è possibile riscontrare contemporaneamente anche quella al lievito, il che rende la dieta senza lattosio e lievito abbastanza complicata da seguire. Il sintomo più comune riguarda le eruzioni cutanee, che può rendere talvolta difficile distinguerla da una comune allergia. L'intolleranza al lievito infatti, coinvolgendo il sistema immunitario, può portare diversi fastidi come, ad esempio, una sensazione di prurito, stanchezza e mancanza di forze, meteorismo e talvolta diarrea. Anche in questo i caso i sintomi non si manifestano in maniera uguale a tutti i pazienti e possono interessare anche l'apparato respiratorio, con conseguenti starnuti, attacchi di asma ed infiammazioni. Un ulteriore campanello di allarme che ci può far diagnosticare un'intolleranza al lievito è la cefalea provocata dalle sostanze presenti nel lievito.

  • Dieta dimagrante per intolleranti al lattosio La sempre più diffusa intolleranza al lattosio condiziona l'alimentazione di molte persone che si vedono costrette a modificare le proprie abitudini alimentari per evitare di assumere prodotti contene...
  • Crampi addominali Parlando di intolleranza al latte sintomi, ci si riferisce alla difficoltà di digerire il lattosio, ossia lo zucchero del latte. Non deve, quindi, essere confusa con l'allergia alle proteine del latte...
  • Latte bianco Il lattosio è uno zucchero composto da due componenti semplici monosaccaridi, l'alfa glucosio e il beta galattosio, legate assieme tramite un legame glicosidico. Per idrolizzare, ossia scindere, la mo...
  • Besciamella senza lattosio Iniziamo col proporvi la ricetta della besciamella senza lattosio, una preparazione utile per realizzare tanti piatti gustosi. Vi occorrono un litro di latte di soia non zuccherato, 3 cucchiai d'olio ...

Lievito di Riso rosso 600mg - 90 capsule - Monacolina K - Monascus purpureus - senza eccipienti/additivi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,95€


Cosa evitare se si è intolleranti al lattosio

Evita latte e latticini Per chi è intollerante al lattosio, ovviamente è bene evitare tutti gli alimenti contenenti tale enzima, tra cui il latte. Molte persone che ne soffrono riescono comunque a berne in piccola quantità senza riscontrare fastidi, per cui si consiglia, se proprio non si riesce di farne a meno, di berlo durante i pasti, rendendone in tal modo più semplice la digestione. L'alternativa può essere quella di assumere latte privo di lattosio come il latte di soia o di riso facilmente reperibili nei supermercati. Bisogna limitare in generale anche i formaggi e se proprio non si riesce di farne a meno, sono da preferire, in piccole dosi, quelli a pasta dura che contengono livelli di lattosio più bassi. Cereali, insaccati e pane sono altri alimenti che devono assolutamente essere ridotti nella dieta giornaliera da seguire per chi è intollerante al lattosio.


Cosa evitare in caso di intolleranza

Prodotti da forno Dopo aver selezionato gli alimenti da ridurre o eliminare dalla dieta per l'intolleranza lattosio, si passa ad identificare gli alimenti che possono comportare un intolleranza al lievito. Ovviamente è bene tenersi alla larga da tutti gli alimenti contenenti lievito, come prodotti da forno o come pane e pasta. Si consiglia di ridurre il consumo di zuccheri in tutte le sue forme, per cui anche di glucosio, saccarosio e fruttosio e di stare lontani da formaggi e latticini non freschi. Evitare di mangiare funghi e di bere cioccolata e caffè. Cibi speziati, cereali o prodotti fermentati come la soia, l'aceto, il vino o la birra sono da abolire. Favorire invece cerali integrali, pane di segale e prodotti da forno che non necessitano di lievitazione, come quelli preparati con mais e patate. Si consigliano più porzioni di verdure, ortaggi e legumi, inoltre è bene integrare nella dieta anche carni rosse e bianche ricche di proteine. Il consumo di frutta è consentito in moderate porzioni a causa della presenza di fruttosio.




COMMENTI SULL' ARTICOLO