Farro perlato bio

Il farro perlato bio

Il farro perlato bio è una delle due versioni in cui questo cereale minore si trova comunemente in commercio, l'altra è il farro decorticato. La sua diffusione nella dieta mediterranea è molto ampia ed è estremamente radicato nella tradizioni, anche se per un certo periodo ha rischiato un oblio per motivi commerciali. Si tratta di un cereale molto simile al grano e che come questo contiene glutine, quindi è adatto per essere impastato facilmente e non è consigliabile per i celiaci o per chi è intollerante. Per farro perlato, si intende quando il singolo chicco è stato privato della glumetta, ossia della pellicina sottilissima che lo ricopre, con un procedimento meccanico basato su rulli e spazzole. Questa operazione lo rende più digeribile e facile da lavorare, e proprio per il fatto che si tratta di un cereale minore, è molto diffusa la sua coltivazione da agricoltura biologica, come punto di forza.
Spighe di farro

Probios Muesli Ricco Frutta Più - 750 gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 6,09€
(Risparmi 0,15€)


Proprietà del farro decorticato bio

Farro perlato Il farro rientra fra i cosiddetti cereali minori, ma la sua presenza nella nostra dieta è molto ampia. Le differenze organolettiche fra farro e frumento sono molto ridotte, ma significative. La prima e principale è che il contenuto proteico è più alto rispetto a quello del frumento, il che lo rende indicato in diete sostitutive. A fianco di questa proprietà ci sono il ridotto apporto calorico, che lo rende adatto alla dieta, ma soprattutto la buona concentrazione di fibre anche se si tratta di farro perlato bio, che rispetto a quello integrale ne contiene un po' di meno. Da non sottovalutare è il fatto che il farro è uno dei pochi cereali a contenere l'amminoacido metionina che aiuta nella prevenzione dell'aterosclerosi e che deve essere necessariamente assunto per via alimentare perché il nostro organismo non lo sintetizza.

  • Zuppa farro Il farro monococco bio, comparato con altri tipi di frumento tenero, contiene un valore proteico superiore, un contenuto più elevato di microelementi come zinco, ferro, magnesio, potassio, fosforo. Gr...
  • Filetti di farro Chi è sempre stato o ha scelto di diventare vegano, non è detto debba rinunciare alla buona tavola. Si tratta di uno stile di vita e di una dieta, in cui vengono tolti tutti gli alimenti di origine an...
  • Spighe di farro Negli ultimi tempi la celiachia, ovvero l'intolleranza al glutine, si è manifestata in un numero sempre crescente di persone. Chi scopre di essere celiaco si chiede quale sia il tipo di alimentazione ...
  • Fette di farro bio con marmellata di frutta C'è questo luogo comune che identifica gli alimenti biologici o integrali come cibo privo di gusto o comunque non alla pari di una buona fetta di pane fatta con farine raffinate. Errore! Provate ad as...

Lupa Biologico Riso Quinoa e Cereali, 250 g, Confezione da 3

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,61€


Zuppa di farro e fagioli

Zuppa di farro Ricordiamo subito che il farro gonfia parecchio, quindi trattandosi di cucina con proporzioni fatte ad occhio, dobbiamo pensare ad un aumento in volume di una volta e mezzo almeno e regolarci di conseguenza.Si metta acqua e sale in una pentola, portandola a tepore. A questo punto versiamo il farro secondo i nostri bisogni, dopo averlo misurato con una ciotola o con i piatti e lasciamolo a cuocere. A parte avremo preparato fagioli lessi, con aglio in abbondanza, alloro ed odori a nostro gusto. Dopo alcuni minuti di ebollizione versiamo i fagioli nella pentola per farli cuocere insieme al farro che sarà già gonfiato. Volendo possiamo tagliarci dentro una cipolla ed aggiungere una patata a tocchetti. Se la ricetta sembra vaga e ne avanza parecchio, bisogna pensare che riscaldata il giorno dopo è ancor più gustosa.


Farro perlato bio: Ricette per torta

Torta farro Questo è un dolce particolare ma molto facile. Servono:

• 180g di farro perlato bio

• 1/2 l di latte di mandorle

• una scorza di limone

• 500g di yogurt vegetale

• 50g di fecola di patate

• 180g di zucchero

• olio di semi

• cioccolato amaro in scaglie per rifinire

Lessiamo il farro nel latte unendo la scorza di limone e lo zucchero, mescolando spesso per ottenere un impasto cremoso e denso. A parte inumidiamo la fecola di patate e versiamola quando l'impasto inizia ad avere una certa consistenza, a questo punto continuiamo a mescolare levando il composto dal fuoco. Prepariamo una forma per dolci di una ventina di centimetri ungendola con l'olio di semi per non fare attaccare e facciamo freddare per un po' la composta, aggiungendo latte e del lievito vegetale per aiutarla a gonfiare. Insieme uniamo lo yogurt e quando l'impasto sarà ben omogeneo, il cioccolato in scaglie. Il tutto sarà poi versato nel contenitore e fatto cuocere per 30 minuti a 180°C in un forno già ben caldo. Lasciare poi riposare il tutto per almeno 2 ore prima di servirlo.



COMMENTI SULL' ARTICOLO