Celiachia dieta

La celiachia dieta in generale

Sebbene vi sia un forte allarmismo intorno al fenomeno della celiachia, occorre chiarire che il glutine di per sé non è assolutamente un elemento tossico. Anzi, si tratta di una proteina nobile, decisamente innocua nei soggetti non predisposti all’intolleranza, e che apporta una quantità di principi nutritivi di tutto rispetto. Pertanto la celiachia dieta deve essere osservata solamente da quei soggetti verso i quali sia stata accertata questa condizione al termine di un percorso specifico e scientifico di verifica. Ad oggi esistono molte alternative agli alimenti tradizionali, ed è possibile trovare anche molte pizzerie che sfornano gustose pizze assolutamente prive di glutine. Il piano alimentare deve tuttavia essere elaborato da un medico specialista, onde evitare pericolosi squilibri o inutili privazioni.
Farine senza glutine

Celiachia e dieta mediterranea senza glutine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€
(Risparmi 2,1€)


La diagnosi della celiachia

Test del respiro La celiachia dieta dovrebbe essere adottata solo dalle persone che abbiano superato un preciso percorso diagnostico. Questo inizia con l’identificazione di taluni sintomi, generalmente di tipo gastro-intestinale, come diarrea, flatulenza, dispepsia e vomito. Inoltre rappresenta solo un primo passaggio, che tra l’altro deve avvenire sotto stretto controllo medico, per individuare un sospetto di celiachia, specie se i sintomi sono seguenti all’assunzione di alimenti contenenti glutine. Un esame successivo, ancora di semplice esecuzione anche se non risolutivo ai fini del quesito diagnostico, è il test del respiro al sorbitolo. Si va praticamente ad analizzare la quantità di gas dovuti alla fermentazione di questo zucchero, che nei soggetti intolleranti tendono ad assumere valori particolarmente elevati. Ma l’esame rivelatore è ancora, al momento, la biopsia duodenale.

  • Farine senza glutine Esistono numerose ricette per realizzare i muffin senza glutine e lattosio. Ma quali sono le caratteristiche principali che rendono questi dolcetti ideali per gli intolleranti al glutine (celiaci) ed ...
  • Esame intolleranze alimentari La dieta senza glutine e lattosio è adatta a tutti coloro che non riescono a tollerare gli alimenti suddetti. In particolare, il glutine è una proteina presente in molti cereali, come il frumento, il ...
  • Fragrante pane Il glutine è una proteina contenuta nei cereali; per questo è presente nella maggior parte delle farine impiegate nella panetteria tradizionale, come la farina di frumento, ed anche in quelle di più m...
  • Esami diagnosticare celiachia La grave intolleranza alla proteina del glutine può sfociare nella malattia cronica dell'intestino, denominata celiachia. Questo disturbo si può presentare con o senza sintomi, ma in ogni caso è oppor...

Celiachia intolleranze, allegie alimentari. 800 ricette naturali senza glutine, uova latte vaccino, lievito

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,33€
(Risparmi 1,47€)


Alimenti naturalmente senza glutine

Pietanza senza glutine È possibile dividere gli alimenti in due grandi categorie, ovvero quelli che, naturalmente, sono privi di glutine da quelli che vengono preparati con prodotti speciali e che possono essere comunque consumati anche dalle persone affette da celiachia. In prima posizione è possibile sicuramente collocare le uova. Questo straordinario alimento, ricco di proteine, vitamine e grassi, ha l’indubbio ed enorme vantaggio di poter essere impiegato in migliaia di modi in cucina per la realizzazione di piatti ricchi e gustosi, specie se unito ad un altro alimento consentito, ovvero il formaggio. Attenzione solo ai preparati addizionati con additivi, il cui contenuto deve essere chiaramente esplicitato in etichetta. Anche i funghi sono un ottimo alimento privo di glutine e pertanto liberamente consumabile dai soggetti celiaci.


Celiachia dieta: Qualche consiglio

Seitan La celiachia dieta per chi è affetto da questa grave forma di intolleranza alimentare, deve orientare il soggetto verso quei prodotti che sono naturalmente privi di glutine. Nessun problema quindi per mais, riso, quinoa ed altri cereali, specie se abbinati a ceci, fagioli, lenticchie ed altri legumi. Un altro consiglio sempre utile è quello di controllare accuratamente le etichette dei prodotti confezionati, alla ricerca del simbolo con la spiga barrata. Gli stabilimenti che producono con rischio di contaminazione incrociata, scrivono chiaramente che il prodotto potrebbe contenere tracce di glutine. Il pane è sarebbe meglio prepararselo da soli, con uno dei tanti mix di farine disponibili in commercio. Il risultato sarà eccellente e con la certezza sulla qualità degli ingredienti utilizzati.



COMMENTI SULL' ARTICOLO