Intolleranza al lattosio quali formaggi si possono mangiare

I mesi di stagionatura

Formaggi a pasta dura come pecorino o parmigiano, stagionati fino a 36 mesi, hanno una percentuale minima se non persino nulla di lattosio, quindi possono essere consumati senza problemi da chi presenti un'intolleranza al lattosio. Il parmigiano può essere di due principali varietà: grana padano (prodotto e consumato in special modo nelle zone della pianura Padana) o reggiano (prodotto in Emilia Romagna); entrambi sono comunque utilizzati e celebri in tutta Italia. Oltre ad essere molto gustosi, tali formaggi sono anche molto versatili e possono condire, grattuggiati a scaglie, una buona pasta o essere mangiati da soli, magari accompagnati da un po' di miele. In alcuni casi, la stagionatura di parmigiano e pecorino, arriva fino ai 40 mesi, diminuendo quindi in maniera esponenziale il contenuto di lattosio in essi contenuto.
Un ottimo parmigiano senza lattosio

BONAT, Parmigiano Reggiano Dop, 7 anni invecchiato, 1 Kg + sacchetto salvefreschezza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 84€


Formaggi senza lattosio a pasta molle che si possono mangiare

La groviera ha origini svizzere Se si preferiscono formaggi sempre stagionati ma di consistenza un poco più morbida, il provolone, che è a pasta semidura, è un'ottima alternativa per chi soffre di intolleranza al lattosio: anch'esso ha subito una stagionatura tale che ne elimina la quasi totalità. Se poi si volessero avere anche note di sapore diverse, esistono la variante dolce o quella piccante e persino l'affumicata. Anche in questo caso il formaggio può essere consumato sia crudo che cotto (ad esempio in un bel gateau di patate).Per chi ama i gusti ancora più decisi, ma ha un'intolleranza al lattosio e si chiede quali formaggi si possono mangiare, è possibile consumare anche un buon formaggio groviera o il molto simile emmentaler: entrambi presentano i classici buchi e sono originari della Svizzera; la groviera, inoltre, ha la sua corrispondente francese che presenta uno spessore maggiore e forme più grandi.

  • Formaggi senza latte al supermercato Pensare al formaggio inevitabilmente porta con la mente a pensare a prodotti caseari fatti con il latte. Ma se fosse realmente così tutti gli intolleranti al lattosio dovrebbero rinunciare per sempre ...
  • formaggi senza lattosio Rientra finalmente da vero protagonista sulle tavole italiane il formaggio. Tante persone hanno dovuto rinunciare a questo gustoso alimento, privandosi dell'ingrediente di spicco di antipasti e second...
  • Ricotta senza lattosio La ricotta delattosata è un particolare tipo di latticino che ha per base di preparazione un latte a basso contenuto di lattosio e per consumatori finali tutti i soggetti che sono intolleranti a quest...
  • Formaggio di capra e lattosio Il formaggio di capra e lattosio, a dispetto di quello che si pensa, può anche essere consumato dalle persone che sono allergiche al latte vaccino. L'allergia al lattosio, che fa parte di una delle pa...

EnergyBalance Cloruro di magnesio-Nigari polvere 500g | Cloruro di magnesio da salamoia grezza | Adatto a diabetici e vegani | Senza glutine e senza lattosio | Senza additivi | Qualità marca Svizzera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


I formaggi più morbidi senza lattosio

Il gorgonzola ha pochissimo lattosio Esistono anche tante altre, insospettabili varianti di formaggi a pasta ancora più molle o persino spalmabili che non contengono quasi tracce di lattosio: è il caso del gorgonzola che, se opportunamente lavorato e stagionato, può essere consumato da chi abbia un'intolleranza al lattosio. Ovviamente, il gusto molto forte e particolare di questo erborinato può non piacere a tutti, come anche quello del suo corrispondente brie che contiene a sua volta muffe commestibili.Quindi, cosa proporre a chi ama i gusti più delicati? Una buona alternativa potrebbe essere la feta, il formaggio greco gustoso e versatile che presenta comunque una certa sapidità: i livelli di lattosio sono pressochè nulli, e si può utilizzare in pasta, insalate, piatti di pesce, a base di uova o anche semplicemente da solo.


Intolleranza al lattosio quali formaggi si possono mangiare: Lattosio ma non troppo

Lo yogurt ha pochissimo lattosio Quali formaggi si possono mangiare se l'intolleranza, invece, non è molto accentuata? La fermentazione dei lattobacilli dello yogurt, ad esempio, riduce drasticamente i livelli di lattosio in esso contenuti. Per cui, se da un lato esistono nei banchi frigo dei supermercati yogurt chiaramente delattosati, anche quelli "normali" hanno contenuti di lattosio talmente bassi da poter essere consumati da chi non abbia un'intolleranza conclamata.Tornando ai formaggi a pasta molle, persino la fontina ha poche tracce di lattosio e il suo sapore non particolarmente forte anzi, persino dolce, lo rende gradito a chi magari preferisca gusti più delicati.Possiamo comunque dire che, in generale, viviamo in un'epoca in cui, a differenza di qualche anno fa, delattosare gli alimenti è diventata quasi una moda: è sempre più facile trovare latte e derivati commestibili anche per chi presenti intolleranza al lattosio.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO