Polenta senza glutine

La polenta è naturalmente gluten free, o forse no

La polenta è un piatto tipico del nord Italia, da gustare calda, al cucchiaio, o rappresa e fredda, da tagliare a fette per accompagnare pietanze o intingoli, al posto del pane. Molte le varianti e molte le ricette che la vedono protagonista come, ad esempio, mescolata a formaggi fusi o fritta a tocchetti o triangolini. Essendo composta da farina di mais dovrebbe essere naturalmente gluten free, ma non sempre è così. A volte, nella preparazione, possono essere aggiunte piccole quantità di farine diverse o altri ingredienti che, invece, contengono glutine. La stessa farina di mais può contenere del glutine se lavorata in maniera particolare. È importante, quindi, controllare sempre che sulla farina di mais o sul preparato per polenta pronta ci sia la dicitura che attesti l'assenza di glutine. Allo stesso modo è importante, al ristorante, informarsi sempre sul tipo di polenta proposta in menù per avere la certezza di ritrovarsi nel piatto un prodotto gluten free.
Tortino polenta

Farina per Polenta Taragna 500g BIO senza glutine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2,54€


Polenta e celiachia

Polenta cucchiaio La celiachia è una patologia che impedisce di digerire il glutine, proteina contenuta nel grano e in diversi cereali. È quindi importante trovare fonti di carboidrati alternative per la dieta di chi ne soffre. Il mais è un cereale adatto a questo scopo perché ha tutte le qualità nutritive per sostituire il frumento, ma è naturalmente esente dalla proteina del glutine. Acquistare farina grezza di mais e utilizzarla al posto di quella di grano in tutte le preparazioni in cui serve è, quindi, un'ottima soluzione. Il problema si pone quando si acquistano prodotti come polenta istantanea o piatti precotti. In quel caso, durante la lavorazione, spesso vengono aggiunte integrazioni di farine differenti o altri ingredienti e questo non rende più sicuro il prodotto. In commercio esistono svariate marche che prestano attenzione al problema e, quindi, basta scegliere un prodotto che riporti esplicativamente la dicitura "gluten free" per andare sul sicuro e non correre alcun rischio. Il sapore non cambia, anzi, i prodotti preparati esclusivamente con mais sono molto più conformi a quello naturale della polenta, proprio perché senza manipolazioni che ne alterino la ricetta originaria.

  • Impasto senza glutine I cappelletti sono una tipologia di pasta tipica della tradizione italiana, apprezzata, ancora oggi, in molte zone del Bel Paese. I cappelletti rappresentano un piatto tipico condiviso da due regioni ...
  • Cheesecake mirtilli Una delle ricette dolci per celiaci senza glutine più conosciute e più buone da preparare per stupire i vostri ospiti è, senza dubbio, la cheesecake. La variante proposta di seguito è quella ai mirtil...
  • Plumcake senza glutine Il lievito per dolci senza glutine è particolarmente indicato per le persone affette da celiachia o soggette ad intolleranze alimentari. Si differenzia dal lievito per dolci comune per l'altissima dig...
  • Pasta frolla senza glutine Il glutine è una proteina addensante tipica di molti cereali. La farina è il primo alimento con il più alto contenuto di glutine, sconsigliata a tutti gli intolleranti e ai celiaci. In commercio esist...

PINK SUN Xantano Gomma Polvere 250g Commestibile Alimentare Senza Glutine Il Pane Addensante Pura - Xanthan Gum Gluten Free Bread Making Baking and Thickening Extra Fine Non GM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,95€


Polenta senza glutine, piatto versatile dai tanti utilizzi

Polenta fritta La polenta è un cibo sostanzioso e abbastanza calorico, pur vantando un indice glicemico accettabile. Si può utilizzare in molti modi e rendersi protagonista di diverse preparazioni. Il metodo più classico e più utilizzato è quello di cucinarla al cucchiaio. Calda e morbida, ha la consistenza di un semolino o di una crema. La si può condire con formaggi che si fonderanno col suo calore o con salumi o con intingoli di qualsiasi tipo. Al ragù, al sugo di arrosto, con pesce o con verdure di accompagnamento. In questo modo diventa un piatto unico molto gustoso e dall'alto potere saziante, soprattutto in inverno. Un altro modo, più estivo e poliedrico, di servire la polenta è quello di farla raffreddare su un tagliere di legno e, quando si è rappresa, tagliarla a fette da consumare così o abbrustolite. In questa variante si mangia al posto del pane oppure condita, tipo bruschetta, con gli ingredienti che più incontrano il proprio gusto. Ultimo e più goloso modo di consumare la polenta è quello di friggerla, il giorno dopo, per ottenere gustosi e croccanti crostini.


Piatti pronti per celiaci

Crostini polenta La preparazione della polenta a partire dalla semplice farina di mais non è così semplice e veloce. Necessita di una lunga cottura e, soprattutto, di una continua lavorazione. I famosi paioli nascono proprio per evitare di dover trascorrere molto tempo a girare energicamente la polenta. Per risparmiare tempo e fatica esistono in commercio i preparati per polenta istantanei, veloci e che mantengono inalterato il sapore della polenta preparata tradizionalmente. Basta versare il preparato in una pentola d'acqua e farlo cuocere, mescolando per pochi minuti. Esistono anche molti pasti precotti a base di polenta, semplicemente da scaldare e anche panetti di polenta già pronta all'uso da tagliare, abbrustolire e condire semplicemente. In tutti questi casi è necessario prestare attenzione alla presenza della dicitura "gluten free" sulla confezione perchè potrebbe essere presente, tra gli ingredienti, qualcosa di vietato ai celiaci.




COMMENTI SULL' ARTICOLO