Sintomi intolleranza alimentare

Cos定 l段ntolleranza al lattosio

L段ntolleranza al lattosio una reazione anomala dell'apparato digerente, che manifesta i suoi sintomi intolleranza alimentare poich l弛rganismo privo o carente dell enzima "Lattasi", normalmente prodotto dall段ntestino tenue, che permetterebbe di digerire il lattosio, uno zucchero complesso, scindendolo in due zuccheri semplici: glucosio e galattosio. Poich il lattosio non viene digerito, viene aggredito dalla flora intestinale producendo enormi quantit di idrogeno, anidride carbonica e metano che generano gonfiore intestinale, crampi addominali, flatulenza e diarrea. Una parte dell段drogeno prodotto invece viene assorbito dal colon e l弛rganismo riesce ad eliminarlo attraverso la respirazione. Normalmente l弾nzima lattasi presente nei neonati e va scomparendo con la crescita, in et scolare o prescolare, fino a sparire del tutto intorno ai 20 anni. L誕ssenza di enzima lattasi per pu presentarsi fin dalla nascita, poich la produzione di questo enzima determinata da un cromosoma, quindi scritta nel DNA. In Italia oltre il 50% della popolazione presenta sintomi intolleranza alimentare al lattosio.
Sintomi intolleranza al lattosio

ALAIX borse Tostapane riutilizzabile 100 uso non-Stick sacchetti per toast/ Snack Fai Toasties formaggio in un interrogatorio Borsa tostapane, 3 Pack

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,82€


Come scoprire se si intolleranti al lattosio

Intolleranza al lattosio nel mondo Ci sono due tipi di sintomi intolleranza alimentare al lattosio: quella primaria (genetica) e quella secondaria (momentanea). I test per verificare l段ntolleranza al lattosio sono due: il "Breath test all段drogeno" e il "test genetico". Il primo misura la quantit di idrogeno presente nel respiro prima dell段ntroduzione di lattosio nell弛rganismo e nelle 4 ore successive. E un test molto scomodo e poco affidabile. Il secondo esame possibile il test genetico che il pi sicuro ed affidabile e per eseguirlo necessario solo farsi prelevare un campione di saliva da cui estrarre il DNA. Poich la produzione di questo enzima determinata dal corredo genetico, la ricerca scientifica ha verificato che ci sono dei ceppi etnici totalmente intolleranti come ad esempio le popolazioni asiatiche e africane, mentre altri hanno subito una modificazione genetica del cromosoma responsabile della produzione di questo enzima. La popolazione nord europea, che da oltre 10000 anni si nutre di derivati caseari e latte, diventata tollerante al lattosio. Se siete intolleranti al lattosio l置nica soluzione sar eliminare dalla vostra alimentazione tutti i cibi contenenti questa sostanza.

  • Intolleranza lattosio Il lattosio lo zucchero presente naturalmente nel latte e, quindi, in tutti i suoi derivati. L'organismo umano in grado di digerirlo grazie ad un enzima particolare chiamato lattasi. Non tutti san...
  • Latte e prodotti derivati Il latte contiene uno zucchero complesso, chiamato lattosio, costituito da una molecola di galattosio e da una di glucosio, uniti da un legame glicosidico. Normalmente l'organismo scompone poi il latt...
  • Prodotti contenenti latticini Prima di addentrarci nella spiegazione e descrizione approfondita di sintomi intolleranza ai latticini, giusto capire la questione da un punto di vista pi generale, raccogliendo informazioni sull'i...
  • Pancia gonfia Spesso chi cerca di dimagrire associa gli scarsi risultati a una possibile intolleranza o a un'allergia a qualche alimento. Ma davvero cos? Ad esempio, pur essendo in dieta, un'intolleranza al latt...

Lifebrain TestDNA | Intolleranza Genetica al Lattosio (Test Genetico LCT)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 70€


Come evitare il lattosio

Cibi contenenti lattosio Il lattosio contenuto nel latte e di conseguenza in tutti i prodotti caseari. Occorrer fare attenzione agli ingredienti dei cibi confezionati per escludere la presenza di latte o suoi derivati, che possono provocare se ingeriti sintomi intolleranza alimentare al lattosio. Il lattosio in realt presente praticamente ovunque, poich viene utilizzato come additivo, eccipiente, colorante, dolcificante, addensante e come conservante. Evitare totalmente il lattosio quindi quasi impossibile. Viene utilizzato dalla grande industria dell誕gricoltura per lavare e conservare molti tipi di verdure come l段nsalata, i broccoli, le pere, le cipolle i piselli. Inoltre viene aggiunto a tutti i cibi in scatola, a quelli surgelati, ai succhi di frutta e persino alla birra. Le dosi spesso sono minime pertanto non sempre indicato nelle confezioni, n viene indicata la sua presenza nel 60% dei medicinali, che invece lo contengono. La soluzione leggere attentamente le etichette, che lo riporteranno in grassetto, evitare cibi prodotti industrialmente e acquistare le verdure direttamente dai piccoli produttori che difficilmente si prenderanno la briga di addizionarvi lattosio.


Sintomi intolleranza alimentare: Cosa mangiare

Sigle senza lattosio Se siete solo parzialmente intolleranti al lattosio potrete concedervi il lusso di qualche assaggio di formaggio, tenendo presente che durante la fase di stagionatura i formaggi tendono a perdere il lattosio, pertanto se stagionati almeno 36 mesi, come il parmigiano reggiano Dop, il grana padano Dop e il gorgonzola Dop, lo contengono in quantit minime. Un altro derivato del latte che potrete utilizzare (anche se in dosi moderate come tutti i grassi) il burro chiarificato, che grazie alla procedura di chiarificazione perde tutto il lattosio, le proteine animali e la parte acquosa. ネ un alimento molto calorico ed energizzante, fonte di molti minerali e vitamine A, D, E, K. Inoltre contiene il CLA, acido linoleico coniugato, che ha un grande potere antiossidante, contrasta il colesterolo e l'accumulo di grassi nei tessuti. Potete provare a sostituire il normale latte vaccino con latte AD (ad alta digeribilit) o con latte vegetale di soia, di riso o di cocco. In commercio si trovano svariati cibi preparati senza lattosio, facilmente identificabili dal marchio lactose free o milk free, che vi permetteranno di evitare i fastidiosi sintomi intolleranza alimentare al lattosio.



COMMENTI SULL' ARTICOLO